Se i Bulls Winls vincono, Bitcoin è pronto a salire all’inizio del prossimo anno?

Se i Bulls Winls vincono, Bitcoin è pronto a salire all’inizio del prossimo anno?

Il prezzo del Bitcoin potrebbe essere in una fase di ritiro immediato a breve termine, ma i tori potrebbero ancora avere voce in capitolo all’inizio del prossimo anno.

Dopo un paio di salutari guadagni prima della nuova settimana, il prezzo del Bitcoin sembrava destinato a continuare la sua ascesa verso l’alto per raggiungere eventualmente nuovi massimi di tutti i tempi. Anche se sembra che diversi fattori abbiano avuto risultati diversi in mente, c’è ancora speranza che la salita rialzista del toro possa battere i record.

Cosa ha causato l’improvviso declino di Bitcoin all’inizio di questa settimana?

Il prezzo del Bitcoin è salito rapidamente, dirigendosi verso i $16.000 USD, raggiungendo i $15.840 prima di crollare oltre il 6% in meno di 24 ore di trading giornaliero a $14.800.

Quattro aspetti del mercato e dell’economia sembrano allinearsi con la tempistica e probabilmente hanno causato il rapido declino della criptovaluta:

  1. Il recupero del dollaro USA.
  2. Il calo del prezzo dell’oro.
  3. Notizie di successo delle sperimentazioni del vaccino COVID-19 e
  4. Le bitcoin whales che vendono le loro aziende.

Il recupero del dollaro e il declino dei Bitcoin

Con un rapporto inverso tra i due, non sembra sorprendente che il prezzo della Bitcoin abbia preso un colpo quando il dollaro USA inizia a recuperare. Si tratta di una duplice causa; poiché il Bitcoin è valutato secondo il fiat, naturalmente diminuisce al crescere del dollaro. In secondo luogo, gli investitori guarderanno alle azioni e alle azioni per finanziare le attività garantite dal fiat.

Questo potrebbe significare potenzialmente un minor numero di nuovi investitori che entrano nella scena della criptovaluta in modo aggressivo, il che significa che ci sono meno soldi che entrano nel Bitcoin.

Gli esperimenti con il vaccino COVID19 e il Bitcoin

Quasi subito dopo che la Associated Press ha dato la notizia che l’azienda farmaceutica Pfizer ha avuto notizie positive riguardo alla terza fase della sua sperimentazione del vaccino per il Coronavirus COVID19, la Bitcoin ha fatto un capitombolo.

Pfizer, dopo aver testato su 44.000 partecipanti alla sperimentazione, ha visto un tasso di successo del 90% nell’efficacia della sperimentazione del vaccino in valuta contro il virus. Se la sperimentazione vedrà un completo successo, andrà alla Food and Drug Administration ufficiale degli Stati Uniti, che testerà il vaccino prima di passare alla produzione di massa, alla distribuzione e al mercato.

La notizia positiva per la salute del mondo è stata un risultato positivo per il mercato azionario statunitense e la media industriale Dow Jones è aumentata di oltre 1.000 punti. I fondi hedge fund e i beni rifugio come l’oro e il Bitcoin, tuttavia, hanno subito un duro colpo. Come spiegato da Michaël van de Poppe.

Le balene bitcoin hanno iniziato a vendere

Oltre al rapido affondamento, diverse balene Bitcoin hanno colto l’occasione per vendere il loro Bitcoin al fine di ottenere un profitto dal gettone nel caso in cui il prezzo scendesse drasticamente. La società di analisi a catena CryptoQuant ha notato che la tendenza indicava che il prezzo del Bitcoin che scendeva era catalizzato in modo aggressivo da diversi investitori su larga scala che vendevano i loro gettoni. Con la minaccia di un calo ribassista, insieme alla notizia della ripresa del titolo, non sorprende che alcuni investitori cerchino di vendere in prima serata.

Il prezzo Bitcoin non è necessariamente in difficoltà

Nonostante la notizia del declino e la svendita dei grandi investitori, c’è ancora un sentimento positivo intorno alla crittovaluta. Altri trader e investitori a lungo termine non sembrano troppo preoccupati dalle notizie e nutrono ancora speranze per il futuro aumento del Bitcoin. Come suggerito dal trader di criptovaluta e dal toro Bitcoin Cantering Clark, questa svendita potrebbe essere solo per gli investitori che cercano di ottenere un rapido profitto, ma non rappresenta la salute sostenuta del mercato della criptovaluta.

L’analista tecnico Eric Thies ha fatto eco a questo concetto positivo, suggerendo che la Bitcoin aumenterà per vedere una nuova corsa dei tori all’inizio del prossimo anno. Parlando con l’agenzia di stampa Cointelegraph, si è offerto:

„A questo punto, vedo che BTC raggiungerà i 20 mila dollari a gennaio o febbraio, che segnerà l’inizio effettivo della nuova ‚corsa dei tori criptati‘, MA, si aspetta un calo fino a 12,8 mila dollari ad un certo punto prima. I tori trarranno vantaggio da qualsiasi consolidamento o da periodi come questo, in quanto impedisce al mercato di acquistare troppo presto. I tori sono tecnicamente ok fino a quando non vedremo un minimo più basso, che a questo punto sarebbe vicino anche a $11.5K, ma sembra una bassa probabilità che questo accada“.